Hiv aids canada dating cambodian dating website

Le epidemie fino ad allora conosciute erano infatti di tipo "strutturale", cioè legate a carenze o inefficienze nella gestione di particolari elementi della salute sociale (acque, alimenti, rifiuti, animali, insetti), risolvibili con interventi strutturali e farmacologici, mentre si andavano affacciando sulla scena le epidemie cosiddette comportamentali, legate cioè agli errori nei comportamenti degli individui, tra le quali quella da HIV rappresenta la più estesa e pericolosa, anche perché legata alla sfera irrazionale ed emotiva dei rapporti sessuali e della tossicodipendenza, svanendo presto l'illusione del contagio chimico.

Nell'agosto di quell'anno, durante un congresso dalla Fda sui prodotti ematici, Bruce Voeller propose di chiamare la nuova malattia Acquired Immune-Deficiency Syndrome (Aids), basandosi sulla comparsa di una serie di patologie nei pazienti, tra cui infezioni opportunistiche e neoplasie (il sarcoma di Kaposi, il linfoma di Burkitt, il linfoma primitivo cerebrale e alcuni linfomi dei linfonodi a grado alto e intermedio) altrimenti molto rare in giovani adulti non immunodepressi.

La malattia non aveva ancora un nome e iniziarono a circolare sulla carta stampata le definizioni più disparate: "Gay compromise sindrome", su The Lancet, "immunodeficienza gay-correlata" (Gay-related immune deficiency, Grid), "cancro dei gay", "disfunzione immunitaria acquisita" La notizia di una "nuova" malattia trasmissibile fu accolta nella generale incredulità, anche perché appena quattro anni prima (nel 1977) era entrato negli annali lo straordinario traguardo sanitario mondiale dell'eradicazione definitiva del vaiolo: per la prima volta nella storia della medicina si era definitivamente debellata una patologia che mieteva milioni di vittime all'anno da millenni.

Dal dopoguerra, in effetti, le migliorate condizioni abitative, alimentari e di gestione delle acque avevano drasticamente ridotto nei paesi sviluppati l'incidenza di patologie fino ad allora endemiche come il tifo, la tubercolosi, le salmonellosi, mentre la diffusione delle vaccinazioni avevano estinto di fatto infezioni gravi e frequenti come il tetano, la difterite, la poliomielite.

Diffusasi in maniera esponenziale in tutto il mondo (diventando una vera e propria pandemia), a differenza di tutte le altre epidemie fino ad allora conosciute fu a lungo mortale in percentuali vicine al 100% dei casi diagnosticati (pur nella variabilità dei tempi di sviluppo dei sintomi).Nel 1931 è infatti individuabile una prima descrizione dei sintomi della Sindrome dell'Immunodeficienza Umana Acquisita, sebbene non riconosciuta come tale e classificata come per degenerazione o complicazione di malattie note.Nel 2014 una ricerca sulla genesi e la storia iniziale dell'epidemia di AIDS condotta da un gruppo internazionale di virologi, genetisti e biologi diretti da Oliver G.Pybus, dell'Università di Oxford, e Philippe Lemey, dell'Università di Lovanio ha stabilito che la prima infezione potrebbe essere avvenuta nel 1920 circa nel tratto camerunese del fiume Sangha, un affluente del Congo, dove un cacciatore in viaggio verso Léopoldville (l'attuale Kinshasa) dopo essere stato infettato, probabilmente durante una battuta di caccia, da uno scimpanzé portatore del ceppo di SIV (simian immunodeficiency virus).Il primo ceppo responsabile del contagio in Africa fu HIV-2, più simile al SIV, che cominciò a diffondersi lungo la costa occidentale dell'Africa.

Search for hiv aids canada dating:

hiv aids canada dating-28hiv aids canada dating-85hiv aids canada dating-1hiv aids canada dating-41

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

One thought on “hiv aids canada dating”

  1. These are aren't women who would beat around the bush and tease you. If you are serious about hooking up and you want to hookup now, you need to sign up to our system now. Easy sex hookup dating has never been easier How easy is our system to use and how easy can an adult dating site get?